74^ edizione del Festival di Sanremo: dichiarazione del presidente di UNA, Davide Arduini

“Il Festival di Sanremo lo si guarda. Perché piace, per trovare motivi di critica, per esultare, per indignarsi. Di fatto stiamo parlando di una immensa ‘agorà’ nazionale dove almeno un italiano su quattro si è confrontato non solo sulle canzoni, ma anche sulla politica, sul costume e sulla società. Una conversazione che, anche al di fuori delle lunghe nottate televisive, è proseguita senza soluzione di continuità sui social. 

Il mondo della comunicazione, ovviamente, non è restato a guardare. Ne sono prova gli investimenti record di quest’anno, oltre a 60 milioni di euro. E anche dal punto di vista creativo si sono viste iniziative decisamente originali. Abbiamo visto in questi giorni campagne iconiche, caratterizzate da una creatività non necessariamente legata a produzioni kolossal e pertanto ancora più geniali. Auspico che le aziende, sull’agorà nazionale più importante dell’anno, insistano sempre di più non solo sull’entità dell’investimento. Ma anche su una creatività che faccia sempre di più parlare di sé. 

È vero che siamo lontani, e probabilmente lo saremo sempre, dagli standard hollywoodiani del Superbowl. Ma qualche sforzo in più forse possiamo e dobbiamo farlo. A Sanremo parlano tutti di tutto. Facciamoli parlare, emozionandoli, anche del nostro lavoro. I dati positivi del Festival rinfrancano le aspettative che abbiamo previsto a fine 2023: sono proprio i grandi eventi il palco più propizio per il settore pubblicitario in questo momento. Chi ha il coraggio di innovare e investire, ha l’occasione di raggiungere grandi risultati e il Festival di Sanremo ne è la conferma. 

Proprio per questo, UNA è orgogliosa di rappresentare le aziende di comunicazione che, in stretta partnership con i brand, hanno animato non solo le serate degli italiani, ma anche la città di Sanremo, dove decine di migliaia di persone hanno partecipato alle iniziative, frutto della creatività della nostra industry”.  

UNA   
UNA, Aziende delle Comunicazione Unite, nasce nel 2019 per incorporazione di ASSOCOM e UNICOM e nel 2020 incorpora anche ASSOREL. Obiettivo di UNA è rappresentare il mondo della comunicazione in tutte le sue discipline quale un progetto unico e innovativo, in grado di rispondere alle esigenze del settore, in termini di posizionamento e reputazione del Sistema Paese Italia. UNA conta oltre 270 aziende e agenzie associate operanti in tutta Italia nel mondo creativo, del digital, delle relazioni pubbliche, dei centri media, degli eventi, del mondo retail. L’Associazione è organizzata in HUB i cui tavoli di lavoro verticali condividono best practice e interessi e in CONSULTE TERRITORIALI che presidiano il territorio italiano e condividono i temi associativi in modo orizzontale.  

UNA è socia in tutte le Audi (Auditel, Audiweb, Audipress). È socia fondatrice di Confindustria Intellect, Pubblicità Progresso, IAP (Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria). È iscritta all’EACA (Associazione Europea delle Imprese di Comunicazione) e a ICCO (International Communications Consultancy Organisation). UNA organizza e produce eventi e premi per il settore della comunicazione: Effie Awards Italy, Italia Che Comunica, Comunicare Domani, IF! in collaborazione con ADCI, The PRize.