Come scegliere la prima chitarra

La costruzione degli strumenti, quanto la creazione della musica, deve tener conto di regole ben precise: perché siano perfettamente intonati devono essere fatti a regola d’arte, rispettando misure, altezze e spessori studiati perché le note risultino limpide e intonate.

Ci sono materiali specifici che danno suoni migliori ai vari tipi di strumenti musicali, e sono particolari minimi a determinare la loro perfezione o scarsa qualità. Per iniziare a studiare la chitarra, per esempio, dopo aver scelto un corso o un manuale di didattica musica, basterà scegliere, tra le tantissime in commercio, una da studio, che con costi contenuti dà la possibilità di entrare nel mondo degli strumenti a corde; dipenderà poi da come procedono gli studi musicali la scelta di uno strumento migliore o, magari, di un nuovo strumento simile: per chi già suona la chitarra, ad esempio, è relativamente semplice imparare a suonare il basso, che richiede una forma mentis molto simile per eseguire note e accordi, cambiando però lo stile. Anche nel caso dei bassi la scelta sarà vastissima, e dipenderà dall’abilità e dall’interesse del musicista la scelta dell’uno o dell’altro.

La varietà di bassi e chitarre va dal numero di corde all’amplificazione, che può essere naturale, nel caso di bassi e chitarre acustici, o elettrica, nel caso della chitarra e del basso elettrico, per la quale ci sarà bisogno di un amplificatore; esistono anche chitarre acustiche amplificate, che permettono di amplificare elettricamente, senza modificarlo, il suono della chitarra acustica. Quanto al numero di corde, per le chitarre la scelta è tra sei e dodici: le chitarre da dodici corde hanno le stesse note di quelle da sei, ma ogni corda è accoppiata ad una gemella che suona un’ottava sopra, tranne le due corde più sottili, e quindi più acute, le cui gemelle emettono lo stesso suono. I bassi acustici invece possono avere un numero di corde che va da quattro a sei, aumentando gradualmente la completezza della gamma di note, mentre quelli elettrici vanno dalle due alle dodici corde (singole, non doppie come nella chitarra), anche se quelli più frequenti sono i bassi tra le quattro e le sei corde.

La scelta degli strumenti è vastissima, e, come ormai per tutto, internet è una fonte inesauribile: esistono veri e propri negozi online strumenti, dove gli intenditori sapranno senz’altro riconoscere le migliori marche e i principianti potranno trovare gli strumenti musicali chitarre e bassi adatti a loro, per fare un po’ di pratica. La chitarra è da sempre uno degli strumenti più amati, forse anche per la facilità di trasporto, e la vendita chitarre online offre una scelta enorme, tra i vari tipi di chitarra e le varie scale di prezzo, dalle più economiche a quelle più impegnative.

Una volta acquistata una chitarra, la vita dei principianti è dura: i primi tempi sono pieni di difficoltà, ma una volta che si iniziano a superare cominciano le soddisfazioni. Per chi sa già suonare invece, comprare una chitarra nuova è una specie di gratifica, che dà soddisfazione fin da subito: significa, in fondo, aver salito un altro gradino, perché la nuova arrivata sarà di qualità migliore di quella precedente, o magari è una chitarra che si cercava da tempo e comprandola si esaudisce un desiderio.

Lascia un commento